Margaret Sgarra/Una prospettiva curatoriale

Alice Biondin, “So, this is our power, are you scared?”

Nel mondo eterogeneo dell’arte quale altra figura combina insieme emozione, scoperta, intraprendenza, trepidazione, se non quella del curatore? Un mestiere eclettico, versatile, spesso complicato, nel quale oltre alla conoscenza, è la passione a costituire un ruolo essenziale, a spingerti a metterti in gioco, e a farti vivere quante più realtà possibili. E in aggiunta a interrogarsi costantemente, a vedere le sfumature attraverso angolazioni diverse, e infine a creare, gestire, celebrare. Un’attività “artistica” che seguiamo e inseguiamo, e che è portata avanti anche dalla torinese Margaret Sgarra, la quale recentemente ha curato a Perugia la mostra intitolata #Penelope.

Read more

Elena Modorati/L’ arte concettuale che svela la profondità dell’esistenza

Omphalos

A volte concetti come la memoria o il tempo passano attraverso un percorso di creazione che trova nella materia nuove possibilità di riflessione. La ricerca artistica allora può permettersi di approfondire tematiche legate all’ambiguità e alla vulnerabilità della condizione umana, alla trascendenza della realtà e del presente, alla relazione tra visibile e invisibile. Questo processo creativo caratterizza i lavori di Elena Modorati, artista concettuale che, per mezzo di un approccio intimo e minimalista, riesce a dar forma alla percezione non solo dell’esistenza, ma anche dell’arte stessa. Read more

Who’s next?… Romana Loda

Who’s next?… Romana Loda

Scritto da Valentina Biondini, appassionata di letteratura

Who’s Next?”. Rispondiamo a questa domanda occupandoci di un personaggio il cui talento trovò espressione non grazie alle proprie opere, bensì attraverso l’individuazione, la valorizzazione e l’esposizione di opere d’arte altrui, in particolare di altre donne. Ci riferiamo a Romana Loda, donna eclettica, ingegnosa ed energica, che negli anni ‘70 fondò la Galleria Multimedia nel piccolo paesino di Erbusco, poi trasferita a Brescia.

Read more

Rollo Bryant/Il design incontra la natura: un dialogo aperto

Rollo Bryant/Il design incontra la natura: un dialogo aperto

Le sculture-oggetto di Rollo Bryant, designer olandese, incorporano l’immediatezza del lavoro a mano libera con la simulazione digitale, e sono frutto di una ricerca che si focalizza in particolar modo sull’integrazione tra la funzionalità e l’estetica dell’oggetto, le strutture organiche e quelle naturali. I lavori di Bryant, infatti, riservano una particolare attenzione all’innovazione dei materiali, alla composizione della texture e all’illuminazione. Read more

Who’s next?… Charlotte Salomon

Who’s next?… Charlotte Salomon

Scritto da Valentina Biondini, appassionata di letteratura

La rubrica “Who’s Next?torna a occuparsi di una giovane donna geniale e poliedrica vissuta nel secolo scorso che, a partire dalla pubblicazione postuma del suo lavoro, non ha mai smesso di essere al centro di mostre, libri e trasmissioni televisive. La sua vita è stata persino raccontata in un film, “Charlotte” del regista Frans Weisz del 1981. Si tratta appunto di Charlotte Salomon, artista ebrea berlinese, autrice di un’unica opera, totale e innovativa, che sfida il rapporto tra finzione e realtà, come risulta evidente già dal titolo: “Vita? O teatro?”, in lingua originale “Leben? Oder Theater? Ein Singespiel”.

Read more